­


eU-maps: tra euro-progettazione e project management

L’innovativo modello integrato per progettare e gestire i fondi europei sviluppato dal team ISIPM 

Cos’è eU-maps?

eU-maps® è un nuovo modello di conoscenze integrate; l’approccio innovativo consiste nel proporre in un unico quadro logico le conoscenze necessarie alle figure professionali che operano nel settore della progettazione europea e della gestione dei progetti e programmi finanziati dai fondi europei.

Nasce nel 2015 dallo studio condotto in sinergia tra l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Dipartimento di Management e Diritto e ISIPM, cui si è aggiunta, a partire dal 2016, la collaborazione col Master PERF.ET del Dipartimento di Management ed Economia dell’Università degli Studi di Ferrara.                                         

Il lavoro di ricerca e analisi delle più comuni conoscenze, metodologie e strumenti utilizzati nel settore dei fondi europei per la formulazione, progettazione e gestione di programmi e progetti europei ha indagato diversi aspetti:

  • Capacità di assorbimento della spesa
  • Capacità di attuazione dei progetti
  • Capacità di euro-progettazione
  • Bagaglio di conoscenze, abilità e competenze
  • Tipologia delle metodologie applicate

Detto approfondimento ha evidenziato come la scarsa integrazione delle conoscenze legate alle diverse fasi del ciclo di progetto, comporti importanti criticità sotto diversi aspetti:

  • Ritardo nella scelta degli interventi
  • Vincoli di bilancio: difficoltà di cofinanziamento
  • Ritardato impegno delle risorse: partenza in ritardo dei progetti
  • Ritardo nell’attribuzione delle responsabilità

L’applicazione di eU-maps® consente una risposta efficace a tutto questo

Come funziona?

Inquadrato all’interno del Project Cycle Management, eU-maps realizza l’integrazione delle due aree di conoscenza dell’euro-progettazione e del project management, seguendo uno sviluppo dinamico circolare, secondo il ciclo del miglioramento continuo, plan do check act; detta sinergia, compone una mappa di mappe la cui applicazione è in grado di affrontare adeguatamente le criticità individuate, assicurando:

  • che la proposta progettuale sia gestita come fase del ciclo di progetto
  • che la qualità del progetto aumenti e con essa le probabilità che sia valutato positivamente e selezionato
  • che la gestione dei fondi sia più efficiente, nel rispetto dei vincoli di tempo, costi e qualità
  • che il monitoraggio del livello di soddisfazione degli stakeholder sia costante durante tutto il ciclo di progetto
  • che si possa intervenire con gli opportuni correttivi, per assicurare i risultati attesi
  • che le lezioni apprese dall’esperienza di progetto siano disseminate e capitalizzate a beneficio dei progetti successivi

Come approfondire la conoscenza sul modello?

Partecipando agli incontri di presentazione del modello organizzati periodicamente.
L’ultimo appuntamento è stato quello del PMexpo 2017 tenutosi venerdì 27 ottobre presso l’Auditorium del Massimo a Roma:

  • Presentazione dei processi di sviluppo del modello
  • Premiazione dei migliori Project work dei percorsi Valore PA 2016—2017 finanziati dall’INPS
  • World Cafè sul tema “Project Management, Fondi UE e la crescita della PA.”


Obiettivi: Discussione informazioni/Confronto opinioni/Riflessione conclusiva/Raccolta di contributi operativi
Output: Ancorare la ricerca alla realtà operativa/Formulare proposte condivise/Alimentare la Community eU-maps/Migliorare le performance nella gestione dei fondi.

Convegni precedenti:

2017

2016

Percorsi formativi:

Ad oggi sono stati organizzati diversi percorsi formativi, corsi di alta formazione e moduli in master universitari, ispirati al modello eU-maps, in collaborazione con enti pubblici e privati; in primis col Dipartimento di Management e Diritto dell’Università degli studi di Roma Tor Vergata: Master Memis, Master Mimap, Corsi Valore PA ed il Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Ferrara, Master PERF.ET.


Pubblicazioni:

  • Rivista “Il Project Manager”, ed. Franco Angeli:
  • Amici M., Mancini S., Porcedda S., Stolfi S., “Euro-progettazione e project management: verso un modello comune ed integrato di conoscenze”, Il Project Manager n° 25, Gennaio 2016.
  • Amici M., Mancini S., Porcedda S., Stolfi S., “Euro-progettazione e project management: un possibile modello d’ integrazione”, Il Project Manager n° 26, Giugno 2016.
  • Mancini S. “Nuove competenze e nuove professionalità per una migliore gestione dei progetti e dei fondi europei”, S. Mancini, Maggio 2015


Brochure

Team eU-maps®

 

Contatti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Government and Civil Society Research Group
Twitter eU-maps

 

eU-maps® è un prodotto di proprietà dell’Istituto Italiano di Project Management

 

Hai qualche dubbio? Contattaci al numero 06 44252060

 

­